In concorso alla 19esima edizione del Festival del Cinema Europeo di Lecce, The Party’s Over è l’opera prima della regista francese Marie Garel-Weiss.

The party’s over narra le vicende di Céleste e Sihem, due ragazze che giungono nello stesso giorno in un centro di recupero per tossicodipendenti. Dopo le prime resistenze nasce tra le due un forte legame che le porterà a mettersi presto nei guai e a dover affrontare da sole, lontane da quel rifugio sicuro, le loro fragilità.

The party’s over ad un primo sguardo potrebbe sembrare un canonico film sul dramma della tossicodipendenza, ma invece si rileva un’opera edificante sulla rinascita e sulle difficoltà che una gioventù perduta deve affrontare per ritrovarsi.

Il ritratto che viene dato delle due protagoniste non è quello tipico dei tossicodipendenti autodistruttivi descritti in numerosi film: Céleste e Sihem sono piene di vita, gioiose, con tanta voglia di scoprire il mondo e di fare nuove esperienze, ma al tempo stesso sono deboli, fragili e bisognose di attenzioni, di affetto, di qualcuno che indichi loro la strada da percorrere e che non le giudichi. Sihem, già segnata da un doloroso aborto, sembra la più forte tra le due, più volenterosa di reinventarsi, ma le basta un niente per perdersi; Céleste affronta la vita con “violenza”, sembra superficiale e stupida ma è pronta, senza pensarci troppo, a sacrificarsi per il bene dell’amica.

Marie Garel-Weiss cambia spesso registro: quando sembra stia prendendo la piega di un film d’amore, stile La vie d’Adéle, diventa uno spaccato sulla difficoltà di reinserirsi nella società dopo una dipendenza, di ripartire anche dal lavoro più umile per sentirsi finalmente una “persona”. 

La regista, attraverso una regia essenziale e lineare senza apici stilistici o trovate memorabili, mette in scena una storia di svolta a lieto fine che dimostra come il superamento di una dipendenza non sia una questione di volontà ma di resa: “Sono stanca di lottare” dice Céleste alla fine del film, ma la fine dell’incontro è solo l’inizio.

Print Friendly, PDF & Email