Si è conclusa la sessantasettesima edizione del Festival di Cannes, i vincitori sono in gran parte quelli che erano stati annunciati dalle previsioni, ma non sono mancate sorprese.

Winter Sleep di Nuri Bilge Ceylan vince la Palma d’oro del 67mo festival di Cannes.

Nuri Bilge Ceylan racconta in Winter sleep la storia di Aydin, attore in pensione, che dirige, insieme a sua moglie e sua sorella un piccolo hotel in Anatolia. In inverno la neve ricopre la steppa e la noia ravviva i rancori, spingendo Aydin ad andarsene. 

Un premio arriva anche per l’Italia: Le meraviglie di Alice Rohrwacher vince il Grand Prix, il secondo premio. Il film racconta dela stranissima estate di una famiglia di quattro ragazze nel loro piccolo regno, che loro padre ha creato per difenderle dal mondo “che sta per finire”.

ECCO L’ELENCO DEI VINCITORI

  • Palma d’Oro al miglior film: WINTER SLEEP– Nuri Bilge CEYLAN
  • Grand Prix Speciale della Giuria: LE MERAVIGLIE – Alice ROHRWACHER
  • Prix d’interprétation féminine (migliore attrice): Julianne MOORE per MAPS OF THE STARS 
  • Prix d’interprétation masculine (miglior attore): Timothy SPALL per MR. TURNER
  • Prix de la mise en scène (miglior regista): Bennett MILLER per FOXCATCHER
  • Prix du scénario (miglior sceneggiatore): Andrey ZVYAGINTSEV e Oleg NEGIN per LEVIATHAN 
  • Premio della giuriaMOMMY – Xavier DOLAN e ADIEU AU LANGAGE – Jean-Luc GODARD
  • Camera d’Or (miglior opera prima di tutte le sezioni): PARTY GIRL  – Marie AMACHOUKELI, Claire BURGER, Samuel THEIS
  • Palma d’oro al miglior cortometraggio: LEIDI – Simón MESA SOTO
  • Menzioni speciali: AÏSSA – Clément TREHIN-LALANNE e JA VI ELSKER – Hallvar WITZØ

 

 

Print Friendly, PDF & Email